ECM corsi e congressi

Albi professionali

Attiva la PEC

Login area riservata iscritti

OBESITÀ: FRA ASCOLTO E ‘NORMALIZZAZIONE’. Due note di clinica psicoanalitica

Quando ci si confronta con l’obesità immancabilmente ci si ritrova a parlare di diete, esercizio fisico e piani alimentari per ottenere un calo ponderale, ma tutto ciò è veramente efficace? Come mai tutta questa peregrinazione dei nostri pazienti fra dietologi, nutrizionisti, dietisti, personal trainer, food coach, … senza ottenere alcun risultato duraturo? Per il soggetto, il suo peso, è veramente un/il problema?

Le persone obese tendono ad essere persone eccessive, non solo nelle forme corporee, ma anche nel valore che attribuiscono all’Altro, nella dedizione che rivolgono all’Altro, nella quantità e nella frequenza del cibo che assumono. La psicoanalisi evidenzia che non è sufficiente che il neonato venga nutrito adeguatamente perché sopravviva e che non bisogna confondere il registro del bisogno con il registro del desiderio.

Leggi l’articolo a cura della dr.ssa Valentina Carretta- Psicologa Psicoterapeuta – Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter