L’impegno della CAO Torino per la lotta all’abusivismo. La Legge Lorenzin incomincia a dare i frutti sperati

Il 16.12.2020 la VI Sezione del Tribunale di Torino ha duramente condannato alla pena di 1 anno di reclusione e 20.000 euro di multa un odontotecnico sorpreso a lavorare su un paziente.

Il Tribunale ha anche disposto la confisca non solo delle attrezzature utilizzate per commettere il reato, ma dello stesso alloggio dove l’abusivo aveva allestito il suo studio, presentandosi come dentista.
La costituzione di parte civile dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Torino che ha sostenuto in giudizio la necessità di arginare la pervicacia dell’imputato nella reiterazione del reato,- ha affermato il Presidente CAO Torino Gianluigi D’Agostino- ha portato a questo risultato sorprendente e unico.  

Questo evento attesta come una corretta applicazione della Legge Lorenzin sia uno strumento concreto ed efficace nella lotta all’abusivismo verso una sempre maggiore tutela dei cittadini e dei pazienti.
L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Torino assistito dall’Avv. Roberto Longhin sottolinea ancora una volta la costanza nell’impegno alla lotta contro l’abusivismo e confida in una Legge che finalmente incomincia oggi a dare i suoi frutti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter