urbanistica

Il razzismo ha plasmato le città negli USA

Le città sono lo specchio delle società, ma sono anche ecosistemi complessi: negli USA questi ecosistemi mostrano il razzismo strutturale che ne è alla base.

Tra causa ed effetto.
La pianificazione urbana ha progettato gli ecosistemi delle città statunitensi, determinando, per esempio, quali comunità avessero facile accesso ai parchi e quali finissero per trovarsi vicino alle fabbriche inquinanti (vedi). I quartieri a reddito più alto in genere raccolgono i benefici di tale pianificazione: studi su studi hanno dimostrato che hanno maggiore biodiversità di uccelli e superiore copertura arborea. Tuttavia, non è il reddito l’unico grande discriminatore, ma non per questo può essere tolto dall’equazione: a minor reddito corrisponde spesso, infatti, una composizione razziale con prevalenza di minoranze svantaggiate e questo, in una comunità, è ancora più preciso per prevedere i risultati ecologici, secondo un’analisi pubblicata su Science il mese scorso (vedi). L’impatto della segregazione razziale e della discriminazione abitativa sugli ecosistemi urbani negli Stati Uniti ha reso per esempio le comunità già svantaggiate in condizioni di soffrire maggiormente la calura e in luoghi vulnerabili alle specie infestanti, come i ratti. I ricercatori affermano che rendendo giustizia, equità e inclusione fattori integrati nelle pratiche di urbanizzazione, si migliorerà la salute pubblica e ambientale.

Ecosistemi complessi.

Le aree urbane sono sistemi ecologici dinamici definiti da componenti biologiche, fisiche e sociali interdipendenti. L’eterogeneità dei paesaggi urbani influenza i risultati biotici in queste aree e tali modelli spaziali sono spesso attribuibili alla stratificazione diseguale di ricchezza e potere nelle società umane. Finora, però, pochi studi avevano effettivamente considerato le disuguaglianze strutturali come determinanti di risultati ecologici ed evolutivi e si erano invece concentrati su variabili sociali e sociologiche come la ricchezza degli abitanti. In questo studio vengono integrate esplicitamente ecologia, evoluzione e processi sociali per enfatizzare le relazioni che legano le disuguaglianze sociali – in particolare il razzismo – e il cambiamento biologico nei paesaggi urbanizzati. I ricercatori hanno usato gli studi sociali precedenti per collegare le pratiche razziste, inclusa la segregazione residenziale, ai modelli eterogenei di flora e fauna osservati dagli ecologisti urbani.

Ingiustizia sociale e urbanizzazione.

In generale, le disuguaglianze sistematiche hanno un impatto profondo sul cambiamento biologico globale e sulla perdita di biodiversità. Molti modelli di disuguaglianza sociale sono principalmente guidati dal razzismo strutturale e dalla supremazia bianca. Quindi, puntare alla giustizia razziale ed economica nella ricerca e protezione biologica urbana è imperativo. I ricercatori, nello studio mostrano come le disuguaglianze sociali possano modellare i processi ecologici ed evolutivi nelle città degli Stati Uniti e mettono in evidenza la necessità di una ricerca che integri le prospettive della giustizia sociale con le dinamiche ecologiche ed evolutive.

Il futuro.

Nell’approccio ecologico alla pianificazione urbana, in futuro, i ricercatori dovranno considerare come i sistemi di oppressione razziale influenzino i fattori ambientali che determinano il cambiamento biologico nelle città. L’integrazione concettuale delle scienze sociali ed ecologiche ha accumulato una notevole bibliografia negli ultimi decenni, fornendo una solida base per incorporare la giustizia ambientale nella ricerca ecologica ed evolutiva urbana. Tale impegno è necessario per decostruire i modelli e i processi biofisici dell’urbanizzazione, e per pianificare iniziative eque e antirazziste che promuovano la giustizia nella pianificazione urbana e rafforzino la resilienza della comunità al cambiamento ambientale globale.

Fonti.

https://science.sciencemag.org/content/369/6510/eaay4497ù

https://www.sciencemag.org/news/2020/10/how-systemic-racism-shaped-ecosystems-us-cities

Photo by ben o’bro on Unsplash

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter