BeBa: il benessere dei bambini attraverso un’app

BeBa è un’app studiata e progettata per promuovere stili di vita salutari nei bambini e combattere l’obesità infantile.

Benessere Bambini.

Il 27 maggio 2021 è stata presentata l’app BeBa (Benessere Bambini), realizzata dall’AUSL di Reggio Emilia, dall’Università di Bologna e dall’azienda informatica Lepida, per promuovere stili di vita sani nei bambini e prevenire l’obesità attraverso il coinvolgimento delle famiglie. L’app è stata prodotta attraverso il settore italiano del progetto CoSIE, Cocreation of Service Innovation in Europe, finanziato dalla Commissione europea (vedi).

Obesità infantile.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l’obesità è uno dei principali problemi di salute pubblica nel mondo. Ha infatti un impatto negativo sullo stato di salute generale della popolazione, sia in età giovanile (dislipidemia, ipertensione, problemi ortopedici, steatosi epatica, ecc.), sia in età adulta (progressivo aumento dei pazienti affetti da diabete e altre patologie croniche, ecc).

In particolare, l’AUSL di Reggio Emilia ha fatto della prevenzione dell’obesità infantile una priorità da oltre un decennio, quando i dati della Sorveglianza di popolazione OKkio alla Salute mostrarono che l’Italia era fra i Paesi europei con la più alta prevalenza di bambini sovrappeso e obesi e che a Reggio Emilia la prevalenza era la più alta di tutta la Regione.

Tra i vari progetti realizzati, sulla prevenzione dell’obesità, in particolare nelle cure primarie, c’è il progetto BMInforma, Bambini Molto In Forma (vedi).

 

L’app.

Le app per il benessere fisico da scaricare sui nostri smartphone sono innumerevoli e sono anche usciti diversi studi e revisioni sistematiche che dimostrano l’efficacia di queste app negli adulti. Tuttavia, i risultati sull’efficacia delle app dirette ai genitori per migliorare gli stili di vita dei bambini non sono concordi.

Non si può comunque fare a meno di questo strumento per disseminare capillarmente informazione e promozione degli stili di vita sani.

Una progettazione partecipata.

La peculiarità di questa app è che è stata realizzata attraverso una progettazione estremamente partecipata: il progetto CoSIE e la co-creation (vedi) hanno dato l’opportunità di tentare nuove strade per superare le difficoltà incontrate in passato nella promozione degli stili di vita sani. Unire tutti gli stakeholder e gli utilizzatori finali nella creazione di un prodotto concreto ha permesso di superare la discrasia che spesso si ha tra bisogno di salute percepito e obiettivo di sanità pubblica: molte famiglie non percepiscono l’obesità infantile come un loro problema, anche se tutti considerano un bene la riduzione della prevalenza dell’obesità nella società.

Il coinvolgimento del pubblico degli utenti ha permesso di diffondere messaggi mirati di promozione della salute, anche nelle famiglie più svantaggiate, che non si era riusciti a coinvolgere nei precedenti progetti di promozione della salute, come BMInforma.

Sistema di progettazione integrato.

Sono stati utilizzati diversi strumenti per mettere in pratica la co-creation: focus group e interviste con famiglie e pediatri, laboratori pubblici con le famiglie, community reporting. Inoltre, impresa ancora più complessa, “la regia del progetto è stata condotta da una pluralità di istituzioni, associazioni, esperti, organizzazioni del privato e del terzo settore che insieme hanno dato vita alla Consulta di CoSIE, un luogo di confronto e incontro aperto (continuano ad aderire nuove associazioni ed enti locali) dove la app è stata pianificata, disegnata, definita nei suoi contenuti e prodotta.”

Un’app per i genitori.

BeBa è indirizzata ai genitori per evitare qualsiasi incentivo all’uso dei dispositivi da parte dei bambini.

In pratica fornisce diversi servizi: guide alla genitorialità, adatte alle diverse età dei bambini; news e consigli per promuovere la lettura, l’ascolto di musica (in collaborazione con Nati per leggere e Nati per la musica), l’attività fisica e una sana alimentazione; offre inoltre una mappa delle opportunità per fare movimento in modo inclusivo costruita in collaborazione con i comuni e le società sportive della provincia di Reggio Emilia; un ricettario per stimolare le famiglie a cucinare pasti equilibrati e sani; infine delle indicazioni pratiche su cosa fare in caso di incidente o di sintomi nel bambino.

Verifiche in corso d’opera.

L’app è disponibile, gratuitamente, negli app store iOS e Android.

È inoltre in partenza un trial randomizzato, che coinvolgerà 400 famiglie, per confrontare l’impatto dell’uso della app con una newsletter tradizionale inviata per mail o via SMS sull’attività fisica e la dieta dei bambini.

La disseminazione dell’app a tutta la popolazione con la campagna di comunicazione e la proposta attiva a tutti i genitori tramite i pediatri di libera scelta partirà invece in autunno, dopo la fine dell’arruolamento del trial.

Fonti.

https://www.epicentro.iss.it/obesita/app-beba?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=3giugno2021

https://www.ausl.re.it/bminforma

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter