Le carenze nutrizionali come sintomo della celiachia

Aiutati che l’integratore alimentare ti aiuta

Per massimizzare l’effetto dei vaccini potrebbe essere necessario integrare i micronutrienti, soprattutto nelle persone più anziane.

“Pompare” il sistema immunitario.

I vaccini saranno sicuramente un argine importante per contenere la pandemia di COVID-19, ma occorrerà intervenire contestualmente sul sistema immunitario per massimizzarne gli effetti (vedi).

Si sa che le persone più anziane hanno risposte immunitarie più deboli rispetto ai più giovani e che i vaccini, in generale, su di loro hanno un minore impatto (vedi e vedi): questo è dovuto a molti fattori legati all’invecchiamento, inevitabili, ma anche alla carenza di micronutrienti (sali minerali e vitamine).

I micronutrienti svolgono un ruolo assodato nel rinforzare la risposta immunitaria (vedi), come osserva l’European Food Safety Authority, le vitamine A, B6, B9, B12, C e D, ma anche la E, e i minerali zinco, selenio, ferro e rame sono tutti necessari affinché il sistema immunitario funzioni come dovrebbe (vedi), e poiché spesso gli anziani non hanno diete variegate ed equilibrate (vedi) può essere utile integrarle, nell’ambito stesso delle campagne vaccinali.

Sono numerosi gli studi che valutano l’impatto dei micronutrienti sul sistema immunitario anche in concomitanza coi vaccini (vedi e vedi), ma è interessante notare che, spesso, le quantità necessarie per notare un risultato positivo sono anche superiori a quelle raggiungibili attraverso l’alimentazione, per quanto equilibrata possa essere (vedi e vedi).

Frutta e verdura.

Questo non vuol dire che una buona alimentazione non serva: i trial su persone anziane hanno dimostrato che le risposte alla vaccinazione sono migliori dopo che sono state intraprese azioni per migliorare la nutrizione (vedi): per esempio, in persone di età compresa tra 65 e 85 anni che assumevano cinque o più porzioni di frutta e verdura al giorno si è riscontrata una risposta significativamente più forte a un vaccino contro lo pneumococco rispetto alle persone della stessa età che ne assumevano solo due o meno.

Integratori.

Negli anziani soprattutto, ma in tutta la popolazione in generale, è diffusa la carenza cronica di selenio, zinco, iodio e rame e delle vitamine A, B12, C e D (vedi).

A fronte di questa situazione, è possibile che tali carenze di micronutrienti possano limitare l’efficacia dei vaccini COVID-19.

È ovvio che le campagne che promuovono una dieta sana non debbano essere abbandonate, ma nell’emergenza attuale, la proposta di “the Conversation” è che tutti coloro che sono a rischio di insufficienza nutritiva assumano un integratore contenente la dose giornaliera raccomandata di nutrienti importanti per la funzione immunitaria per alcune settimane prima e dopo aver ricevuto il vaccino. Tra le categorie più bisognose si segnalano gli anziani sottopeso, quelli con diete limitate e alcune comunità minoritarie in Europa e nel Regno Unito che per cultura alimentare potrebbero essere a rischio di carenza di vitamina D.

Costi-benefici.

È possibile acquistare una fornitura di tre mesi di integratori multivitaminici e minerali per non più di £ 3,00.

Di fatto, in un mondo ideale, un tale supplemento potrebbe essere fornito gratuitamente dai governi o dalle autorità sanitarie nell’ambito della stessa campagna vaccinale a tutti coloro che hanno più di 70 anni. Dal punto di vista economico, se confrontato con il costo medio della vaccinazione a persona, ciò fornirebbe un potenziale grande vantaggio per un investimento proporzionalmente modesto, ma sul piano organizzativo è tutto un altro paio di maniche.

Fonti.

https://theconversation.com/how-to-make-covid-vaccines-more-effective-give-people-vitamin-and-mineral-supplements-154974?utm_medium=email&utm_campaign=Latest%20from%20The%20Conversation%20for%20February%2015%202021%20-%201863418166&utm_content=Latest%20from%20The%20Conversation%20for%20February%2015%202021%20-%201863418166+CID_a1732fee940d733a51dd581ba713f417&utm_source=campaign_monitor_uk&utm_term=How%20to%20make%20COVID%20vaccines%20more%20effective%20give%20people%20vitamin%20and%20mineral%20supplements

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19897208/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16213065/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31963293/

https://ec.europa.eu/food/safety/labelling_nutrition/claims/register/public/?event=register.home

https://www.mdpi.com/2072-6643/12/4/1072

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5946194/

https://nutrition.bmj.com/content/early/2020/05/20/bmjnph-2020-000085

https://nutrition.bmj.com/content/bmjnph/3/1/74.full.pdf

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7197590/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23134881/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32815493/

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter